Tag

,

Per prime se ne andarono le statue. Poco dopo
gli alberi, gli uomini, gli animali. II luogo
rimase completamente deserto. Soffiava il vento.
Lungo le strade mulinavano giornali e spini disseccati.
La sera, le luci si accesero da sole.
Un uomo ritornò solitario, guardò intorno,
tirò fuori la chiave, l’affondò in terra
come se l’affidasse ad una mano sotterranea
o piantasse un albero. Poi salì
la scala di marmo e guardò di sotto la città.
Con precauzione, una a una, tornavano le statue.

Annunci