Tag

, ,

Il sonno mi finge negli occhi
Quest’ansia di foglie che il melo
Rovescia dubbioso. L’ombra
Ha rotto la corteccia e si lascia
Scoprire all’alito ai passi
Inesperti. Il ramarro non la teme:
Fermo ai confini del sole esalta
Il suo verde ardore. Tortuosa
Si aggira ai fusti, cauta
Sale la sua pianta buia.
Nelle giunture più attente
Ne avverto il contagio:
Qui tra le piante colme la serpe
Sente la pelle guasta.

Annunci