Tag

, , ,

Il blocco luminoso del delirio
dissolse le apparenze, cancellò
profili nubiformi
di mobili, il giardino
sommerse dietro i vetri, materiò
un giorno torinese
del millenovecentodieci,
graduò, sfumò primavera, mattino,
piante del corso Valentino, scuola
elementare Rajneri, precisò
ora e momento fino al tremolio
delle foglie stagliate
in nette ombre nel bagliore effuso
sul selciato.

Annunci